Valerio Staffelli ci parla di un parrucchiere cinese che continua a svolgere la sua attività abusivamente prendendo appuntamento e facendo entrare i clienti da un ingresso secondario. Ecco come si è giustificato una volta contattato dal nostro inviato

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO!